Agopuntura

L’agopuntura e la medicina tradizionale Cinese (MTC) risalgono all’epoca ante Christum. Pare che l’attendibilità storiografica permetta di risalire al 776 a.C. Le numerose rielaborazioni avvenute nei secoli hanno costituito il corpus della MTC così come la conosciamo oggi noi.

L’agopuntura consiste nella stimolazione dei numerosi agopunti situati sulla nostra pelle attraverso l’inserimento e la manipolazione di aghi sottilissimi. Ai giorni nostri tali sottilissimi aghi sono sterili e monouso.

L’ agopuntura è una medicina energetica. La sapienza di oltre 3000 anni racchiusa nell’agopuntura è stata confermata da Einstein, con la sua teoria della relatività E=mc², con la quale ha dimostrato come la materia e l’energia siano la stessa cosa, ossia si possano trasformare una nell’altra. Questo indica che il corretto equilibrio energetico all’interno del nostro organismo e tra esso e l’ambiente circostante sono fondamentali al fine di perseguire un buon stato di salute. La malattia è rappresentata da un difetto od un eccesso di energia di un singolo organo o dell’intero organismo umano.

Questa tecnica medica mira a riequilibrare le nostre energie, i nostri ritmi biologici, il sistema immunitario, gli ormoni, i liquidi corporei e il sistema nervoso.

Per aumentare e rendere ancora più significativi gli effetti benefici dell’agopuntura associo, nello stesso trattamento, una tecnica molto delicata dell’osteopatia (chiamata cranio-sacrale), il reiki e varie tecniche energetiche che ho racchiuso nel Metodo Mie™. In questo modo lavoro sempre in contemporanea su corpo – mente – spirito.

agopuntura

Introduzione dell’ago in un punto di interesse sulla schiena

L’agopuntura è stata introdotta più recentemente in Occidente, inizialmente per la terapia dei dolori del sistema osteo-muscolare, di origine reumatica o traumatica.
Nel 1991 l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha riconosciuto il valore terapeutico dell’Agopuntura per il trattamento di numerose patologie.
In Italia solo i laureati in Medicina e Chirurgia abilitati e iscritti all’Ordine Professionale possono praticare l’agopuntura. La maggior parte delle scuole aderisce alla F.I.S.A. (Federazione Italiana delle Società di Agopuntura).

Indicazioni terapeutiche:

Patologie Osteo-Articolari e Reumatologiche
  • Artrosi
  • Tendiniti
  • Distorsioni articolari, stiramenti muscolari
  • Cervicalgie
  • Brachialgie
  • Periartriti scapolo-omerali
  • Dorso-lombalgia
  • Sciatalgia
  • Lombalgia
  • Nevralgie intercostali
  • Coxalgia (dolore all’anca), gonalgia (dolore al ginocchio)
  • Epicondilite (dolore al gomito), sindrome del tunnel carpale, gomito del tennista
Disturbi della psiche
  • Stress
  • Sindrome ansioso-depressiva
  • Insonnia
  • Attacchi di panico
Patologie neurologiche
  • Cefalee ed emicranie
  • Nevralgie post-erpetiche
  • Nevralgia del trigemino
  • Paralisi facciale
Patologie Ostetrico-Ginecologiche
  • Amenorrea (assenza di mestruazioni)
  • Dismenorrea (mestruazioni dolorose)
  • Menopausa
  • Leucorrea (perdite vaginali)
  • Infiammazioni della vulva e vagina
  • Infertilità e supporto alla procreazione assistita
  • Disturbi della gravidanza: dolori alla schiena. vomito gravidico, malposizione fetale (feto podalico)
  • Disturbi del puerperio (stimolazione dell’allattamento, astenia e/o depressione post-partum)
Patologie Polmonari
  • Rinite allergica
  • Sinusite
  • Bronchite acute e cronica
  • Asma bronchiale
Patologie otorinolaringoiatriche e stomatologiche
  • Riniti
  • Otite
  • Vertigini
  • Ipoacusia
  • Acufeni
Patologie della Vescica e dell’apparato digestivo
  • Cistite
  • Enuresi notturna
  • Vomito
  • Gastralgia
  • Singhiozzo
  • Disturbi intestinali (diarrea, stipsi, retto colite ulcerosa, colon irritabile)
Patologie cardiache
  • Ipertensione arteriosa
  • Insufficienza circolatoria arti inferiori
Malattie dermatologiche
  • Acne
  • Eczema
  • Psoriasi

FAQ

Vantaggi dell’Agopuntura

I vantaggi principali sono:

  • è naturale e non utilizza farmaci
  • lavora in modo globale sull’individuo, quindi sullo stretto rapporto corpo – mente – spirito
  • può essere associata ai trattamenti di medicina classica integrandoli (per questo viene indicata come medicina integrata!), dove non arriva una ci può arrivare l’altra.

Quante sedute occorrono?

In base alla patologia che affligge il paziente, il numero di sedute è variabile. Di norma occorrono 5 sedute per valutare la risposta del paziente e l’opportunità di proseguire o meno il trattamento, fino ad un massimo di 10 sedute.

Chi può effettuare un trattamento di agopuntura?

In Italia la pratica dell’agopuntura può essere effettuata esclusivamente da un laureato in Medicina e Chirurgia in quanto è considerato un atto medico.

Frequenza delle sedute

In patologie acute la cadenza iniziale può essere bi-settimanale durante la prima – seconda settimana; ottenuti i primi benefici la frequenza diviene settimanale. Per le patologie croniche in genere si parte con frequenza settimanale, eventualmente poi dilazionabile  anche ogni 2 settimane a seconda dei casi.

Aghi utilizzati

Si usano sottilissimi aghi sterili monouso in acciaio, con un diametro di poche decine di millimetro (in genere 0.25 – 0.30 mm). La terapia non è dolorosa. In base al tipo di patologia e al grado di acutie si usano dai 3 ai 15 aghi.

Possibili reazioni ai trattamenti?

Di norma il paziente presenta un senso di rilassamento e di benessere, sia durante il trattamento che dopo, divenendo più stabile e duraturo nel tempo con il progredire del ciclo terapeutico.

I pazienti che si mostrano particolarmente “reattivi” al trattamento, dopo la prima seduta possono presentare un riacutizzarsi della sintomatologia dolorosa, che di norma si placa entro 24-48 ore. In medicina integrata questo rappresenta una risposta positiva, in quanto rappresenta l’evidenza che il paziente reagisce alla stimolazione.

Controindicazioni dell’Agopuntura

L’agopuntura non ha particolari controindicazioni, se non quella di evitare sapientemente alcuni particolari punti in determinate situazioni (es. in gravidanza)